Il museo delle arti. Castello di Nocciano PDF

Antondemarirreguera.es Il museo delle arti. Castello di Nocciano Image

DESCRIZIONE

Il progetto di riapertura del Museo delle Arti parte dall'annullamento di ogni separazione tra l'istituzione e i suoi visitatori: deve essere un luogo d'incontro vivo, dove si possa recuperare una dimensione umana e stabilire un contatto vero tra persone incuriosite dalla storia dell'arte contemporanea in Abruzzo. Il Museo soddisfa questa sete di conoscenza con la più ampia raccolta di opere di artisti abruzzesi in Italia, cominciata nel 1998 e portata avanti nel succedersi delle direzioni con sempre nuove acquisizioni, le quali oggi sfiorano i 200 pezzi. Il Museo delle Arti è pronto a ridare allo spettatore il potere di studiare e scoprire le proprie capacità immaginative. Per questo lo invita a entrare nel suo microcosmo più o meno sconosciuto, a carpirne le idee, a creare un ordine personale e a inscrivere questa esperienza nel proprio universo creativo e disordinato.

DATA 2013
ISBN 9788896338483
NOME DEL FILE Il museo delle arti. Castello di Nocciano.pdf
DIMENSIONE 4,96 MB
AUTORE Chiara Strozzieri
Il museo delle arti. Castello di Nocciano PDF. Il museo delle arti. Castello di Nocciano ePUB. Il museo delle arti. Castello di Nocciano MOBI. Il libro è stato scritto il 2013. Cerca un libro di Il museo delle arti. Castello di Nocciano su antondemarirreguera.es.

Amazon.it: Il museo delle arti. Castello di Nocciano ...

Dal 19 al 27 maggio 2012 presso il Museo di Arte Contemporanea - Castello di Nocciano (Pe), il Florian Teatro Stabile d'Innovazione di Pescara (Pe) e Piccolo Teatro dello Scalo di Chieti scalo (Ch) si svolgerà la seconda edizione di CORPO: Festival delle Arti Performative, a cura di Ivan D'Alberto, direttore del Museo e Archivio degli Artisti Abruzzesi Contemporanei (MAAAC) e Sibilla ...

Nocciano | Regione Abruzzo - Dipartimento Turismo, Cultura ...

Il museo delle arti. Castello di Nocciano: Il progetto di riapertura del Museo delle Arti parte dall'annullamento di ogni separazione tra l'istituzione e i suoi visitatori: deve essere un luogo d'incontro vivo, dove si possa recuperare una dimensione umana e stabilire un contatto vero tra persone incuriosite dalla storia dell'arte contemporanea in Abruzzo.

LIBRI CORRELATI