Immobilità diffusa. Perché la mobilità intergenerazionale è così bassa in Italia PDF

Antondemarirreguera.es Immobilità diffusa. Perché la mobilità intergenerazionale è così bassa in Italia Image

DESCRIZIONE

Uno dei fattori che più rallentano lo sviluppo in Italia è la sostanziale immobilità intergenerazionale. Come si genera e che cosa la sostiene? Questa corposa ricerca offre dati e strumenti per comprendere il fenomeno, indicando anche possibili linee di intervento per contrastarlo. La situazione famigliare - misurata dal titolo di studio, dal reddito, dall'occupazione e dalla ricchezza dei genitori - influenza le decisioni sul tipo di scuola da scegliere e sul titolo di studio da conseguire, agisce sul rendimento scolastico e sulla probabilità di abbandonare gli studi, determina le modalità d'ingresso nel mondo del lavoro. Condizioni di svantaggio dei genitori tenderanno a riprodursi, influenzando il futuro dei figli e trasmettendosi per generazioni. Politiche adeguate dovrebbero andare oltre il semplice sostegno alle famiglie in difficoltà, concentrandosi sullo sradicamento della povertà nell'infanzia, intesa come condizione di esclusione, e supportando i giovani negli anni della formazione.

DATA 2010
ISBN 9788815137593
NOME DEL FILE Immobilità diffusa. Perché la mobilità intergenerazionale è così bassa in Italia.pdf
DIMENSIONE 6,15 MB
AUTORE Richiesta inoltrata al Negozio
Siamo lieti di presentare il libro di Immobilità diffusa. Perché la mobilità intergenerazionale è così bassa in Italia, scritto da Richiesta inoltrata al Negozio. Scaricate il libro di Immobilità diffusa. Perché la mobilità intergenerazionale è così bassa in Italia in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su antondemarirreguera.es.

Immobilità diffusa. Perché la mobilità intergenerazionale ...

Immobilità diffusa book. Read reviews from world's largest community for readers. Uno dei fattori che più rallentano lo sviluppo in Italia è la sostanzia...

Immobilità diffusa. Perché la mobilità intergenerazionale ...

Concordo con Schizzerotto che la mobilità sociale è ferma perché non c'è sviluppo e perché le posizioni apicali e quelle migliori sono occupate da "anziani" ma andrebbe sottolineata con maggiore enfasi la mancanza diffusa della meritocrazia, a partire dalla magistratura, che favorisce l'anzianità e i figli delle classi agiate.

LIBRI CORRELATI