Un medico d'avanguardia. Gianni Bonadonna e la chemioterapia dei tumori PDF

Antondemarirreguera.es Un medico d'avanguardia. Gianni Bonadonna e la chemioterapia dei tumori Image

DESCRIZIONE

Gianni Bonadonna è stato un pioniere della ricerca sui tumori e ha rivoluzionato la storia dell'oncologia clinica mondiale. Laureato a Milano, rientrato in Italia nel 1964, dopo un tirocinio al Memorial Sloang Kettering Cancer Center di New York, ha sempre lavorato presso l'Istituto nazionale dei Tumori di Milano, dove nel 1976 è stato nominato direttore della Divisione di Oncologia medica e, successivamente, direttore del Dipartimento di Medicina oncologica. Le sue ricerche di maggior rilievo comprendono le prime valutazioni cliniche sull'efficacia dell'adriamicina, vari studi sulla chemioterapia adiuvante e primaria del carcinoma mammario, sulla malattia di Hodgkin, per il cui trattamento ha messo a punto una nuova combinazione di farmaci, nota come ABVD. Nel 1995, un ictus ha interrotto bruscamente la sua carriera professionale. Nel 2013, ha lasciato definitivamente l'Istituto dei Tumori di Milano, per dedicarsi alle attività della "Fondazione Michelangelo\

DATA 2015
ISBN 9788843077403
NOME DEL FILE Un medico d'avanguardia. Gianni Bonadonna e la chemioterapia dei tumori.pdf
DIMENSIONE 5,92 MB
AUTORE Domenico Ribatti
Siamo lieti di presentare il libro di Un medico d'avanguardia. Gianni Bonadonna e la chemioterapia dei tumori, scritto da Domenico Ribatti. Scaricate il libro di Un medico d'avanguardia. Gianni Bonadonna e la chemioterapia dei tumori in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su antondemarirreguera.es.

Scrisse il futuro dell'Oncologia. L'omaggio dell'Istituto ...

Author(s): Ribatti,Domenico,1956- Title(s): Un medico d'avanguardia : Gianni Bonadonna e la chemioterapia dei tumori/ Domenico Ribatti. Edition: 1a edizione. Country of Publication: Italy Publisher: Roma : Carocci editore, aprile 2015.

Chemioterapia dei tumori - Wikipedia

Lo schema di polichemioterapia più impiegato al mondo è stato sviluppato da un ricercatore italiano, Gianni Bonadonna, e si chiama ABVD (dalle iniziali dei farmaci che lo compongono). Esistono anche schemi di terapia più aggressivi e tossici, che possono essere utilizzati soprattutto negli stadi più avanzati.

LIBRI CORRELATI